CONDIVIDI
lorenzi us open

Se lo ha aggiudicato Lorenzi il derby tutto azzurro dei sedicesimi di finale dove Fabbiano non è mai riuscito ad impensierire il numero due azzurro che sin dall’inizio ha dominato la partita, vinta in tre set. Per Lorenzi si tratta del suo primo ottavo in carriera negli Us Open ed è veramente un peccato che proprio in chiusura di carriera l’azzurro stia raccogliendo i migliori risultati. Tre set vinti piuttosto facilmente nonostante abbia regalato qualche chance a Fabbiano che però non è stato bravo a raccogliere a causa di un servizio molto deficitario. Ora Lorenzi negli ottavi di finale affronterà Kevin Anderson che in tre precedenti ha sempre battuto l’azzurro che però in questo torneo ha già superato un giocatore fortissimo sul cemento qual è Muller. Cammino semplice quello dello svedese fino a questo momento dove ha battuto il qualificato Aragone, pio nel secondo turno Gulbis ed inifine nei sedicesimi ha avuto la meglio di Coric, tutte vittorie per 3-0. Lorenzi parte sfavorito dai bookmackers infatti la sua vittoria è quotata a 6 ma noi vogliomo credrci e sperare in un altro miracolo.

Lorenzi vola ali ottavi battendo Fabbiano nel derby tutto azzurro.

Quest’oggi toccherà a Nadal e Federer cercare di conquistare gli ottavi di finale con lo spagnolo che nel secondo turno ha un po’ sofferto contro il giapponese Daniel che ha spaventato un po’ il maiorchino che aveva perso il primo set per poi chiudere in suo favore 3-1. Il numero uno al mondo affronterà ora ai sedicesimi Mayer che in quattro precedenti ha sempre battuto ma lo spagnolo deve fare attenzione perchè l’argentino nel secondo turno ha superato Gasquet, un avversario abbastanza ostico.
Roger Federer affronterà invece Feliciano Lopez con il quale ha vinto tutti e dodici i precedenti e il suo obiettivo naturamente è fare tredici. Non dovrebbe essere un problema la sfida odierna per lo svizzero che però non è apparso al meglio nei primi turni di questo slam dove ha sofferto sia con Tiafoe e sia con Youznhy battuti entrambi 3-2 e soprattutto nell’ultima sfida ha rischiato di uscire prematuramente dal torneo dato che contro il russo era sotto 2-1 ma ha poi rimontato chiudendo sul 3-2.