CONDIVIDI
vinci e giorgi us open

Us open disastroso per il tennis femminile che ha visto nella prima giornata le eliminazioni immediate di Vinci e Giorgi e quest’oggi toccherà alla Schiavone, ultima azzurra rimasta in gioco. Si conferma quindi ancora una volta il momento difficile delle donne nel tennis dove sembra lontanissimo il trionfo di Flavia Pennetta in quella finale tutta azzurra in cui opposta alla brindisina c’era proprio la Vinci eppure sono passati appena due anni da quella magnifica e molto probabilmente irripetibile serata per il tennis azzurro. Se per la Vinci c’è l’attenuante che l’età avanza per la Giorgi non ci sono scusanti e forse dobbiamo rassegnarci e convincerci che l’italoargentina può solo regalarci qualche perla nonostante il talento sia sotto gli occhi di tutti, ma quel salto di qualità che attendiamo da anni forse non arriverà mai. L’azzurra di fronte aveva la Rybarikova che appena due settimane fa aveva battuta alle qualificazioni per Cincinnati e invece quest’oggi non c’è stata proprio partita per la Giorgi che ha vinto i primi due game del primo set per poi subire cinque giochi di fila della sua avversaria che ha difatto chiuso il set per 6-2. Nel secondo set va nuovamente in difficoltà scivolando sul 4-2 ma rimonta recuperando il break di svantaggio per poi sul 5-4 perdere nuovamente il servizio con la Rybarikova che chiude 6-4.

Vinci e Giorgi salutano già gli Us Open: bene la Sharapova

Alla Vinci si può dire veramente poco perchè la Stephens è cliente difficile in questo momento ed anzi la tarantina ha lottato nel primo set che poteva anche chiudere a suo favore ma che l’americana è riuscita a vincere chiudendo sul 7-5. Nel secondo set non c’è stata storia con l’azzurra che ha chiuso con un solo game conquistato. Per quanto riguarda le altre sfide splendida vittoria della Sharapova che torna a giocare in uno slam dopo 19 mesi e fa fuori la numero due Simona Halep che ancora una volta rimanda l’appuntamento con il primo posto in classifica. Vittoria della russa al termine di tre set combattutissimi con la romena che sul 5-4 del terzo set in favore della Sharapova ha avuto una palla break per riaprire il match ma che non è riuscita a sfruttare. Bene anche la Muguruza che ha avuto vita facile contro la Lepchenko, la Williams che ha superato la Kuzmova e la Wozniacki che ha avuto la meglio in due set della Buzarnescu, cade invece a sorpresa la numero 7 Konta, sconfitta in tre set dalla Krunic.