CONDIVIDI
vuelta 2017 tappa 16 spagna froome nibali contador

Dopo alcuni giorni di meritato riposo, riparte questa entusiasmante edizione della Vuelta 2017. Siamo arrivati alla 16esima tappa, ovvero il cronometro del Circuito de Navarra-Logroño, lungo 40,2 chilometri. Siamo in tutt’altra zona rispetto all’ultima corsa di Alcalà la Real fino in Sierra Nevada. In quell’occasione le sorprese non mancarono di certo. Oggi ci troviamo invece nel Nord della Spagna, nella Navarra. La partenza è scoccata intorno all’una e mezza del pomeriggio dal ‘Circuito de Navarra’ e l’arrivo è stato programmato a Logrono. Non è certa la salita il più difficile di questa tappa: il percorso presenta diversi sali e scendi, ma senza salite con pendenze difficili. Sulla carta è quindi il percorso perfetto per gli specialisti della velocità su pista. E in questo senso Chris Froome ha la grande occasione di chiudere, o quasi, i giochi per questa Vuelta 2017. Il nostro Nibali però, nonostante il minuto di distacco dal primo in classifica, sembra crederci ancora: “Da questa tappa in poi, ogni occasione è buona per cercare di fare il colpo. Questa tappa è a favore di Chris, però mi sono sempre difeso bene“. Nella prima ora non succede nulla di eclatante e il miglior tempo lo fa registrare Ben, ciclista del team Aqua Blue Sport, seguito a dal collega Koning e da Hansen, distaccati tra di loro di 30 secondi.

Vuelta 2017, conferme e sorprese della 16esima tappa

Sorprende poi il cronometro di un italiano, Daniel Oss, del team Bmc, il quale fa segnare 48”49.30. E’ un buon tempo, prima dei grandi in gara. Il primato resiste fino al cronometro di 48’30 del tedesco Lennard Kamna, Team Sunweb. Fin qui hanno corso i più indietro in classifica, nei minuti finali sono attesi infatti i più forti. Così prima assistiamo al giro di Alberto Contador, il quale arriva nelle prime posizioni ma con un tempo che non fa sperare nel recupero nella classifica generale. Poi è stata la volta finalmente di Nibali e Froome. I due hanno girato con tempi simili, e il siciliano è riuscito a mantenersi in scia dell’inglese accumulando ‘solo’ altri 57 secondi e mantenendosi ancora secondo in classifica. Ora il ritardo totale è di 1”58 secondi. Ilnur Zakarin perde invece la terza posizione in favore di Contador, a causa dei 30 secondi accumulati dal tempo dell’olandese del Team Sunweb. Froome dunque rafforza la presa sulla maglia rossa. Domani 6 settembre si disputerà la 17esima tappa della Vuelta 2017 con i 180,5 chilometri della Villadiego – Los Machucos, per continuare a inseguire il sogno.