CONDIVIDI
trentin decima tappa vuelta

Decima tappa della vuelta che ha visto il trionfo di Matteo Trentin, al secondo centro in questa Vuelta. Una tappa che prevedeva una salita di 18 chilometri( in realta erano due divise da un tratto in falsopiano) che terminava ai meno venti dall’arrivo con tutti i chilometri restanti in discesa. Una tappa dove la fuga di giornata ha faticato a prender vita tanto che solo dopo 80 chilometri il gruppo ha lasciato andar via degli uomini, precisamente 18: Julien Bernard (Trek-Segafredo), Tim Declercq, Matteo Trentin (Quick-Step Floors), Alessandro De Marchi (BMC), Daniel Moreno, Jose Joaquin Rojas (Movistar), Nico Denz, Alexandre Geniez (AG2R-La Mondiale), Michael Morkov (Katusha-Alpecin), Bert-Jan Lindeman, Juanjo Lobato (LottoNL-Jumbo), Luis Leon Sanchez (Astana), Valerio Agnoli, Domen Novak (Bahrain-Merida), Arnaud Courteille (FDJ), Jacques Janse Van Rensburg (Dimension Data), Rafael Reis e Diego Rubio (Caja Rural-Seguros RGA).

Matteo Trentin si ripete: bis alla Vuelta sul traguardo di Elpozo

Il gruppo maglia rossa ha lasciato fare tanto che ai piedi della salita il loro vantaggio era di ben cinque minuti e di conseguenza era impossibile riportarsi sotto. Una volta certi della possibilità di arrivare sul traguardo iniziano gli scatti nel gruppo di testa con Rojas, Trentin e Roson che sono riusciti ad avvantaggiarsi con il primo che passa davanti all’azzurro sul Collado Bermejo, gran premio della montagna di prima categoria. Nel gruppo maglia rossa Nibali prova l’allungo e riesce a scollinare cercando di sfruttare le sue doti di discesista. L’azzurro guadagna fino a dieci secondi ma verrà poi ripreso dagli altri uomini di classifica. Intanto in testa si stacca Roson e restano cosi da soli Rojas e Trentin che nella volata a due riesce facilmente ad avere la meglio del compagno di fuga conquistando cosi il secondo successo di tappa e il primato nella classifica a punti dove Froome era in testa. L’inglese resta in testa però alla classifica generale con 36″ di vantaggio su Roche e Chaves mentre per quanto riguarda i nostri colori Nibali è quarto a 1’17” e Aru è settima a 1’33”.