CONDIVIDI

E’ un ritorno da urlo quella della Muguruza che non giocava una partita ufficiale dalla finale vinta a Wimbledon contro Venus Williams. Dopo tre settimane di stop la spagnola ha deciso di partecipare al torneo di Stanford e il debutto è stato ottimo con una vittoria molto veloce per due set a zero contro la Day. Un primo set in cui la spagnola ha subito ottenuto il break in apertura portandosi sul 2-0 con l’americana che è riuscita a restare attaccata al set fino al 3-1 per poi perdere nuovamente la battuta con la Muguruza che si  portata avanti fino al 5-1 per poi chiudere per 6-2. Se l’americana ha provato a far qualcosa nel primo set nulla ha potuto contro lo strapotere della spagnola nel secondo set che ha letteralmente dominato vincendo per 6-0 e ottenendo la vittoria del match in appena 59 minuti. Per la Muguruza ora ai quarti di finale ci sarà la Kounju, numero 20 al mondo che ha battuto 2-0 la russa Vikhlyantseva, contro la quale non ci sono scontri diretti.

Rientro super della Muguruza mentre la Sharapova deve arrendersi ad un nuovo problema fisico

Per una Muguruza che sorride c’è una Sharapova che proprio non trova pace che dopo aver vinto nel primo turno contro contro la Brady, si è dovuta arrendere nuovamente per un infortunio questa volta all’avambraccio dove su consiglio dei medici ha deciso di non giocare il match con la Tsurenko per non compromettere il finale di stagione dove da giocare ci sono ancora gli US Open nel quale un buon risultato la riporterebbe in una posizione molto migliore di quella attuale, la 171esima, e proprio per questo deve arrivare al top della forma nel torneo americano. Bene l’americana Keys che soffre un pò contro la numero 212 Dolehide perdendo il primo set per 6-3 ma per poi ribaltare velocemente il risultato con due set giocati alla grande e vinti per 6-2 6-3. Per l’americana di sarà proprio la Tsurenko con la quale ha due precedenti entrambi vinti.